Con noi, per curare gli esclusi




Cosa è e perché mi serve?
line
Cosa è e perché mi serve?
line

Medici Volontari Italiani ha sviluppato, insieme alla Fondazione IBM e alla Società Gisette e in collaborazione con il Comune, una applicazione che consente di digitalizzare i dati sanitari salvavita, rendendoli agevolmente accessibili al soccorritore in situazioni di emergenza. L’applicazione crea una versione digitale della Carta di Identità Salvavita (C.I.S.) fornita su richiesta dall'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano.   

Carta di identità Salvavita - La C.I.S. è un tesserino cartaceo che riporta in chiaro sulla facciata interna sinistra i tuoi dati anagrafici, i numeri di telefono da chiamare in caso di emergenza (numeri I.C.E., ossia In Case of Emergency) e i dati salvavita, forniti dal tuo medico di Medicina Generale

L’APP sviluppata da MVI consente di digitalizzare  queste informazioni e di riversarle in un codice QR, il badge, rappresentato nella facciata destra della C.I.S. Il QR può essere letto dal soccorritore con il suo cellulare. L’interessato può inoltre fotografarlo e memorizzarlo sul proprio Smartphone: avrà  sempre con sé la C.I.S , anche se ha dimenticato a casa le versione cartacea. Lo Smartphone diventa così uno strumento al servizio della sicurezza personale: un Telefonino Salvavita, nome dato all’iniziativa.
              

La C.I.S. fa parte di un progetto di prevenzione e inclusione sociale degli anziani, persone sole o in difficoltà, diversamente abili, senza dimora ed emarginati. Ma è ormai divenuto un presidio medico utile a tutti. Alla C.I.S. si affiancano la BUSTA ROSSA, contenente le informazioni anagrafiche e cliniche “salvavita” che l’interessato deve tenere in posizione ben visibile nella propria abitazione; la Tessera Salvavita (T.S.), equivalente della C.I.S. ma specificamente pensata per i senza dimora; il Braccialetto Salvavita, che segnala ai soccorritori che la persona che lo porta è dotata di una Carta d'Identità Salvavita o di una Tessera Salvavita.

Gli sviluppi nel 2020 - Il Telefonino Salvavita è cresciuto negli anni. Nel 2020 il Municipio 3 ha lanciato un’iniziativa pilota dotando alcuni dei suoi anziani di un  Braccialetto con un codice QR  la cui lettura comunica ai soccorritori i  numeri telefonici personali di emergenza e li informa che la persona soccorsa è portatrice di Carta di Identità Salvavita. Inoltre sono state completate e distribuite le prime 6 T.S. per 6 donne senza dimora ospitate da  Casa Fiorucci. Ciò grazie alla collaborazione dei City Angels che gestiscono la struttura.
L’iniziativa MVI-Comune è stata inoltre presentata in un incontro pubblico (virtuale) nell’ambito della Digital Week 2020 come concreto esempio di “smart city”, ossia di tecnologia al servizio della città intelligente.   

Il 2021 - Nel 2021, per la quarta volta, Medici Volontari Italiani ha preso parte alla MILANO DIGITAL WEEK, con un incontro online che ha avuto luogo il 19 marzo, a cui hanno partecipato per MVI il presidente Faustino Boioli e l’ingegner Carlo Geri.

Organizzato dall’associazione culturale Milanoè in collaborazione con MVI, l’incontro ha ripreso il tema dell’utilizzo delle nuove tecnologie e di informazioni sanitarie salvavita, digitalizzate e condivise, per agevolare e rendere più efficaci gli interventi di soccorso. Nelle precedenti edizioni della DIGITAL WEEK era stata delineata la figura del “cittadino soccorritore”, protagonista nelle situazioni di emergenza e della “città intelligente” nel campo della salute.  

                                                                            

Il percorso portato avanti negli anni scorsi  è stato idealmente chiuso questa volta con una riflessione del Politecnico di Milano (professor Luciano Baresi) relativa alla soluzione digitale necessaria per rendere concreta questa figura di  “cittadino soccorritore”.